Mi ero ripromesso di scrivere un contributo su l’indimenticabile Via Madre di Dio, su quel vivo Quartiere che le stava intorno, sulla storia di uno scempio perpetrato in nome dell’avidità di pochi che cambiò radicalmente Genova, procurandole una ferita che mai più potrà rimarginarsi perché insita nel cuore dei Genovesi.

Credo che non avrei saputo far meglio di Gabriele Rastaldo e per questo condivido volentieri il suo pezzo dal blog “Il Mugugno Genovese“.

C’era una volta Via Madre di Dio; e come recita la lapide testimone dello scempio :

a vergogna dei viventi e a monito dei venturi come usava ai tempi della gloriosa Repubblica di Genova, dedichiamo questa COLONNA INFAME all’avidità degli speculatori e alle colpevoli debolezze dei reggitori della nostra Città.

Storia di Genova: C’era una volta Via Madre di Dio

 

  • Articoli recenti
Bio & info

Classe ’77, Operatore Tecnico Specializzato 118 e formatore BLSD e PTC, ex Portavoce Comitato Possibile 5.0 di Genova, orgogliosamente Possibilista.

Twitter
Scrivimi
×
Autore

Classe ’77, Operatore Tecnico Specializzato 118 e formatore BLSD e PTC, ex Portavoce Comitato Possibile 5.0 di Genova, orgogliosamente Possibilista.

Commenti

commenti