Rispondendo alle critiche del sindacalista della Uil, Marco Furletti, sulle assunzioni degli Oss previste nel decreto Rilancio, interviene il deputato di èViva, Luca Pastorino:






“A chi ancora oggi, in modo meschino e sulla pelle dei lavoratori, continua a blaterare di soluzioni di internalizzazione diretta, sulla base di impossibili deroghe o addirittura di una buona volontà, desidero replicare che le battaglie per la tutela del lavoro si conducono in modo serio e non prendendo in giro le persone. E senza polemiche pretestuose”.

“L’emendamento al decreto Rilancio – aggiunge Pastorino in una nota – offre una possibilità straordinaria di sistemare finalmente, e definitivamente, gli operatori socio sanitari provenienti da cooperative esterne.





Ed è importante che il Ministero della Salute e di quello della Funzione Pubblica abbiano supportato il via libera a quel testo, che da la possibilità alle Regioni e alle Asl di strutturare le selezioni di personale attraverso criteri di valorizzazione delle professionalità acquisite ovvero, ad esempio, per titoli e anche senza esami.

Sta adesso alle Asl, e ovviamente alle parti sociali, quelle serie, definire e concertare il percorso migliore per inserire finalmente gli operatori socio sanitari.





Lo strumento giuridico adesso lo hanno a disposizione.

Questo è stato un percorso serio e pieno di buona volontà, il resto solo parole a danno dei lavoratori”, conclude.

CONDIVIDI L’ARTICOLO SUI TUOI SOCIAL





  • Articoli recenti
Bio & info

Classe ’77, Operatore Tecnico Specializzato 118 e formatore BLSD e PTC, ex Portavoce Comitato Possibile 5.0 di Genova, orgogliosamente Possibilista.

Twitter
Scrivimi
×
Autore

Classe ’77, Operatore Tecnico Specializzato 118 e formatore BLSD e PTC, ex Portavoce Comitato Possibile 5.0 di Genova, orgogliosamente Possibilista.

Commenta questo articolo