Gli autisti FlixBus ti portano ovunque con sicurezza – giorno e notte. E’ questo uno degli slogan che trovate sul sito ufficiale dell’azienda alla sezione sicurezza.

“Tutti i nostri conducenti sono altamente specializzati e vengono regolarmente formati sulle norme di sicurezza, affinché siano sempre preparati a fronteggiare qualsiasi evenienza”, si continua a leggere sulla pagina.

Ma a giudicare dal video apparso su facebook il 20 aprile appena trascorso, parlare di sicurezza è francamente difficile.

Nella ripresa si vede infatti uno di questi giganti (la targa, quasi sicuramente, è FA982WM) sfrecciare sull’A15, l’Autocisa, ad una velocità che quasi raggiunge i 120 Km orari contro il limite degli 80 e con il conducente che si destreggia in una vera e propria gimcana, con tanto di repentini cambi di corsia, lungo le continue curve che si susseguono in buona parte di questa tratta autostradale.

Stiamo parlando di mezzi che possono trasportare da 50 a 90 persone la cui incolumità è affidata nelle mani e nei piedi di una sola: l’autista.

E di questa responsabilità deve, personalmente e professionalmente, farsene carico con la massima diligenza perché, al netto di ogni altra considerazione, stiamo parlando di vite umane.

Sempre sul sito di FlixBus si legge che “Grazie al tracking con GPS possiamo accertare in qualsiasi momento i tempi di guida e di riposo e la posizione dei nostri autobus”.

Ma forse sabato scorso qualcosa non ha funzionato sul tracking e la traccia del FA982WM non ha prodotto alcun effetto nella centrale di controllo dell’azienda.

Sarà sicuramente così, anche perché non vorrei pensare che invece si sia trattato di una sorta di connivenza legata, magari, al rispetto di qualche tabella di marcia della linea che il pullman stava effettuando.

In ogni caso, immediatamente dopo la pubblicazione di questo articolo, ho comunque inviato una segnalazione a FlixBus con il seguente testo:

Spettabile Azienda, dopo aver visionato il video contenuto nel seguente articolo ( https://robertoschenone.it/flixbus-autisti-ti-portano-ovunque-con-sicurezza-anche-no ) e nel quale si vede chiaramente un vostro pullman, presumibilmente targato FA982WM, che nella giornata del 20 aprile scorso percorre l’Autocisa a velocità sostenuta e impegnando le tortuose curve con una condotta che vede seriamente compromesse la tenuta di strada del mezzo e l’incolumità dei passeggeri e degli altri utenti presenti sulla A15, mi trovo costretto a farvene opportuna segnalazione, richiamando la vostra attenzione all’importanza che prevenzione e sicurezza rappresentano in una missione delicata come quella del trasporto pubblico di persone, la cui incolumità è a voi affidata. Auspicando si sia trattato di un episodio isolato, del quale i sistemi di tracciatura satellitare menzionati sul vostro sito internet hanno difettato nel darvene tempestiva segnalazione, non permettendovi di intervenire in tempo reale richiamando il conducente ad una guida nel rispetto del codice della strada e dei principi di sicurezza stradale e incolumità dell’altrui persona, mi permetto di farvene opportuna segnalazione affinché sia attuato, da parte vostra, un richiamo al conducente stesso e un monito a tutte le vostre dipendenze circa la rilevanza delle conseguenze che il mancato rispetto dei sopra citati principi possono provocare. Cordialmente.

Se volete, potete fare la stessa cosa anche voi compilando questo form.

Non auspico certo il licenziamento del conducente ma un severo richiamo questo sì, perché quando si tratta della vita delle persone non c’è da scherzare, mai.

Nel sito FlixBus si legge “allacciate le cinture, si parte!”. Ecco, si vorrebbe anche arrivare.

  • Articoli recenti
Bio & info

Classe ’77, Operatore Tecnico Specializzato 118 e formatore BLSD e PTC, ex Portavoce Comitato Possibile 5.0 di Genova, orgogliosamente Possibilista.

Twitter
Scrivimi
×
Autore

Classe ’77, Operatore Tecnico Specializzato 118 e formatore BLSD e PTC, ex Portavoce Comitato Possibile 5.0 di Genova, orgogliosamente Possibilista.

Commenti

commenti