Dalla mattinata di ieri sono iniziate le operazioni di rimozione dei detriti del Ponte Morandi dalla sede ferroviaria del Campasso, propedeutiche al ripristino di una parte delle linee ferroviarie. Sul fronte mobilità, invece, RFI ha modificato la circolazione dei treni da e per Busalla passando per la linea dei Giovi e garantendo il collegamento fino a Genova Brignole

Le operazioni di messa in sicurezza per la rimozione delle macerie dovrebbero durare cinque giorni dopo i quali, su nota di RFI, occorreranno circa 20 giorni per completare il ripristino della massicciata, dei binari e della linea di elettrificazione. 

Entro i primi 10 giorni di ottobre verranno ripristinate 2 linee su 3, fra cui la strategica e indispensabile “sommergibile” per il Porto. 

La circolazione sulla Genova-Busalla, via Rivarolo (ossia la tratta pendolare), resterà invece bloccata in quanto la stessa transita sotto la parte di ponte rimasta in piedi trovandosi, di conseguenza, in zona non sicura. I treni quindi continueranno a fermare a Rivarolo per trasbordare su Bus navetta.

Ma proprio per Busalla, transitando invece per la linea dei Giovi, RFI comunica la novità di aver modificato le percorrenze a partire da domani, 17 settembre, assecondando le richieste di Regione Liguria per garantire un collegamento con le stazioni di Genova Principe e Genova Brignole, prevalentemente nell’ottica di agevolare il più possibile gli e le studenti.

Dal lunedì al venerdì, da Busalla verso Genova Brignole, il regionale 21105 è sostituito dal regionale 21087. Partirà da Busalla alle 7.01 e arriverà a Genova Brignole alle 7.40. Le fermate intermedie sono programmate:

  • Piano Orizzontale dei Giovi ore 7.09
  • Genova Pontedecimo ore 7.15
  • Genova San Biagio ore 7.19
  • Genova Bolzaneto ore ore 7.23
  • Genova Principe ore 7.34

Da Genova Brignole in direzione Busalla, sempre dal lunedì al venerdì, vi saranno due nuovi treni: il regionale 21084, che sostituisce il 21104 e il regionale 21086, che sostituisce il 21108.

Il regionale 21084 partirà alle 5.48 da Brignole per arrivare a Busalla alle 6.24; queste le fermate intermedie e relativi orari:

  • Genova Principe 5.56
  • Genova Bolzaneto 6.04
  • Genova Pontedecimo 6.11
  • Piano Orizzontale dei Giovi 6.17

Il regionale 21086, invece, partirà da Brignole alle 9.49 e arriverà a Busalla alle 10.29; queste le fermate intermedie e relativi orari:

  • Genova Brincipe 9.57
  • Genova Bolzaneto 10.06
  • Genova San Biagio 10.10
  • Genova Pontedecimo 10.13
  • Piano Orizzontale dei Giovi 10.20

Qui sotto, in formato pdf e scaricabile, anche la tabella ufficiale rilasciata da RFI.

Modifiche GENOVA BRIGNOLE BUSALLA dal 17 settembre

 

In tema di mobilità per gli studenti, ma non solo, resta ancora da sciogliere il nodo legato ai comuni di Cogoleto e Arenzano.

Daniela Tedeschi, consigliera comunale di Arenzano e consigliera della Città Metropolitana di Genova per Coalizione Civica, ha già sollecitato sia Città Metropolitana che Regione Liguria, a riguardo della necessità di rivedere l’attuale impostazione del servizio ferroviario.

Da Cogoleto e Arenzano, infatti, sono rispettivamente circa 400 e 600 gli studenti interessati dalla mobilità in direzione di Genova. A questi, anche in previsione dell’avvicinarsi della stagione autunnale e invernale, bisogna aggiungerne altri 150 circa da Cogoleto e 180 circa da Arenzano

Bisogna tenere conto, infatti, che a seguito della frana del marzo 2016, il protocollo di sicurezza imposto da Anas prevede la chiusura del tratto di Aurelia fra Arenzano e Genova in caso di allerta arancione. Evento non certo raro nella nostra regione. 

Di norma gli istituti scolastici superiori, non esistenti a Cogoleto come ad Arenzano, iniziano le lezioni alle ore 8.00: gli studenti di Cogoleto possono contare su 4 treni regionali, per due dei quali devono chiedere di posticipare l’orario di entrata, 6.23-6.54-7.17-7.30 .

Gli studenti di Arenzano, invece, possono contare su 3 treni regionali, 6.29-6.58-7.42 ( come si può facilmente dedurre, quello che transita alle 7.17 a Cogoleto non ferma ad Arenzano ).

Dunque i treni regionali che, da Savona raggiungono Genova Brignole , nello stesso bacino di orario, sono sette, evidentemente tre di loro non fermano a Cogoleto e quattro non fermano ad Arenzano.

Daniela Tedeschi ha proposto, come soluzione attuabile, che tutti i regionali provenienti da Savona fermino anche a Cogoleto ed Arenzano e che vi sia l’aggiunta di carrozze sui treni regionali esistenti i quali, negli orari di punta, sono già affollati ad Arenzano.

 

 

 

 

  • Articoli recenti
Bio & info

Classe ’77, Operatore Tecnico Specializzato 118 e formatore BLSD e PTC, ex Portavoce Comitato Possibile 5.0 di Genova, orgogliosamente Possibilista.

Twitter
Scrivimi
×
Autore

Classe ’77, Operatore Tecnico Specializzato 118 e formatore BLSD e PTC, ex Portavoce Comitato Possibile 5.0 di Genova, orgogliosamente Possibilista.

Commenta questo articolo