“Per il Governo non è stata una decisione semplice. Abbiamo aspettato il parere del comitato tecnico-scientifico e abbiamo deciso prudenzialmente, visto che la situazione epidemiologica cambia velocemente, di sospendere le attività didattiche al di fuori della zona rossa fino al 15 marzo, a partire da domani”.

Lo ha annunciato il ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, in conferenza stampa a Palazzo Chigi.





“So – ha rimarcato Azzolina, affiancata in sala stampa dal presidente Conte – che è una decisione di impatto. Come ministro dell’Istruzione spero che i miei alunni tornino al più presto a scuola e mi impegno a far si’ che il servizio pubblico essenziale, seppur a distanza, venga fornito a tutti i nostri studenti”.

Durante la conferenza stampa è intervenuto anche il Presidente del Consiglio Conte, circa la notizia non ufficiale che era uscita in proposito di una chiusura sino alla fine del mese di marzo.





“La notizia che è stata anticipata sulla chiusura delle scuole è stata completamente improvvida, perchè non ci siamo lasciati con la decisione finale. Avevamo chiesto un approfondimento all’Iss, ci è arrivata questa risposta da poco. Alla luce degli elementi acquisiti, abbiamo ritenuto di disporre la sospensione delle attività didattiche fino al 15 marzo”.





  • Articoli recenti
Bio & info

Classe ’77, Operatore Tecnico Specializzato 118 e formatore BLSD e PTC, ex Portavoce Comitato Possibile 5.0 di Genova, orgogliosamente Possibilista.

Twitter
Scrivimi
×
Autore

Classe ’77, Operatore Tecnico Specializzato 118 e formatore BLSD e PTC, ex Portavoce Comitato Possibile 5.0 di Genova, orgogliosamente Possibilista.

Commenta questo articolo