Il 22 settembre prossimo sarà Word Car Free Day, ovvero la giornata mondiale senza auto. Le Associazioni hanno lanciato una petizione on line al sindaco Marco Bucci affinché anche il Comune di Genova aderisca all’iniziativa.

A fine luglio scorso sia Comune di Genova che Regione Liguria hanno dichiarato lo stato di emergenza climatica e ambientale, impegnandosi ad attivare ogni possibile contributo per contenere l’aumento della temperatura globale entro 1,5° e fissare un obiettivo di azzeramento delle emissioni nette di gas climalteranti entro il 2030, ritenendo l’obiettivo di zero emissioni nel 2050 insufficiente e incoerente con lo stato di emergenza.





All’appello lanciato dalle Associazioni ambientaliste, a cui ho naturalmente già aderito, ne rivolgo uno anche a Giovanni Toti affinché l’adesione all’iniziativa del 22 settembre sia allargata su tutto il territorio di Regione Liguria e su tutti i Comuni, proprio sulla base degli impegni assunti con la dichiarazione dello stato di emergenza.

Altrimenti tale dichiarazione risulterebbe carta straccia.

Di seguito la petizione lanciata dalle Associazioni:

RICHIESTA DI ADESIONE DELLA CITTA’ DI GENOVA AL WORLD CAR FREE DAY

Il 22 settembre di ogni anno si celebra la giornata mondiale senza autoWorld Car Free Day ha come obiettivo di mostrare ai cittadini e alle istituzioni come potrebbe essere migliore la qualità della vita senza macchine. Diventa quindi una giornata nella quale gli spazi comuni tornano ad essere protagonisti e i cittadini possono “riappropiarsi” di stili di vita più sani.

Proponiamo al Comune di Genova di aderire alla giornata, che cadendo proprio domenica 22 settembre, risulterebbe la giornata di chiusura della Settimana Europea della mobilità. Quest’anno come ogni anno Genova è protagonista di questa settimana con decine di eventi dedicati.

L’adesione del nostro comune risulterebbe così in linea con le maggiori città europee che hanno già aderito e dichiarato guerra all’ inquinamento prodotto dalle auto.
Alcuni esempi virtuosi:
– MILANO
– LONDRA
– PARIGI

L’adesione sarebbe inoltre un segnale forte per tutta la cittadinanza e istituzioni in linea con quanto già dichiarato nel PUMS (Piano Urbano della mobilità sostenibile). 

Sarebbe quindi un primo passo per realizzare quello che ormai è un obiettivo vitale per la nostra città in difficoltà. La risposta alla crisi dovuta al tragico crollo del ponte deve essere e deve rimanere una priorità collettiva da attuarsi congiuntamente uniti, istituzioni e cittadini.

Vogliamo porre l’attenzione sul problema del traffico e delle sue conseguenze (inquinamente atmosferico, visivo, acustico, incidenti stradali, danni alla salute e cambiamenti climatici) sull’ambiente e sulla nostra salute anche semplicemente snocciolando le ultime recenti statistiche pubblicate dai maggiori quotidiani locali e nazionali.

Chiediamo quindi con questa petizione l’adesione del Comune di Genova al World Car Free Day del prossimo 22 settembre.

Proponenti e primi firmatari:
Circolo Fiab Amici dela Bicicletta Genova
Massa Critica Genova
Cicloriparo Genova
Greenpeace Gruppo locale Genova
Cittadini Sostenibili
Cicloofficina Circoliamo Sampiardarena
Surfrider Genova
Fridays for Future Genova
MobiGe (Associazione Mobilità Genova Onlus)
tRiciclo-Bimbi a Basso Impatto
A.Ma. Associazione Abitanti Maddalena
OA WWF Genova Città Metropolitana
Cittadini per l’aria onlus
We carea Genova
(Photo credit Fabio Bussalino)





Sostieni questo blog

  • Articoli recenti
Bio & info

Classe ’77, Operatore Tecnico Specializzato 118 e formatore BLSD e PTC, ex Portavoce Comitato Possibile 5.0 di Genova, orgogliosamente Possibilista.

Twitter
Scrivimi
×
Autore

Classe ’77, Operatore Tecnico Specializzato 118 e formatore BLSD e PTC, ex Portavoce Comitato Possibile 5.0 di Genova, orgogliosamente Possibilista.

Commenta questo articolo